Contributo regionale per il Museo dei Ferri Taglienti

Anche per l’anno 2020 il Museo dei Ferri Taglienti di Scarperia ha ottenuto il contributo economico per i Musei di Rilevanza Regionale da parte della Regione Toscana, situandosi ad un’ottima posizione nella graduatoria di merito, la numero 32 su 88 partecipanti, davanti ad importanti e conosciuti musei (in Toscana i musei in totale sono 772, dato aggiornato al settembre 2019).
Il Museo dei Ferri Taglienti di Scarperia, di proprietà comunale, da più di venti anni è gestito dall’Associazione Pro Loco Scarperia, grazie ad un “Contratto di concessione in uso e gestione del Complesso Museale del Palazzo dei Vicari” stipulato con il Comune di Scarperia e San Piero.
È proprio grazie al costante contributo non solo economico ma anche in termini di supporto pratico e morale dell’Amministrazione, che il museo riesce a mantenere negli anni un notevole standard di qualità.
Ricordiamo che la Regione Toscana – Settore Musei ed ecomusei – con il decreto dirigenziale n. 4856 del 30/10/2014 conclude il procedimento di riconoscimento dei musei di rilevanza regionale per l’anno 2014. Il Museo dei Ferri Taglienti di Scarperia ha partecipato per la prima volta proprio nel 2014 a questa procedura ottenendo questo importante riconoscimento, che è tutt’ora mantenuto.
Il riconoscimento ottenuto impegna il Museo dei Ferri Taglienti con ancora più responsabilità e passione nella cura dei locali, degli arredi, delle attrezzature, incrementando la partecipazione ad eventi e rassegne, organizzando annualmente la prestigiosa Mostra dei Ferri Taglienti od eventi di richiamo come la Mostra Mercato del Coltello Custom, ma anche aumentando l’offerta didattica e proponendo sempre più attività, mirate alla fruizione sempre più estesa dei contenuti e verso un pubblico sempre più ampio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *