PRIMA CATEGORIA Girone D

13 Giornata 13/02/22 ore 15
Barberino Tavarnelle-Cerbaia
Cubino-Ludus 90 Valle dell’Arno
Fiesole-Sancascianese
Grevigiana-Chianti Nord
SAN GODENZO-Affrico
Settignanese-Audace Legnaia
Riposa: Giovani Grassina Belmonte

CLASSIFICA
Settignanese° 22
Affrico° 21
Fiesole° 21
Cubino° 20
Cerbaia° 18
Chianti Nord° 17
Audace Legnaia° 15
Barberino Tavarnelle° 14
Ludus 90 Valle dell’Arno° 13
Giovani Grassina Belmonte 13
Sancascianese° 9
Grevigiana° 6
SAN GODENZO° 5
°= già osservato il turno di riposo

14 Giornata 20/02/22 ore 15
Barberino Tavarnelle-Chianti Nord
Cubino-Audace Legnaia
Fiesole-Cerbaia
Giovani Grassina Belmonte-Affrico
Grevigiana-Ludus 90 Valle dell’Arno
SAN GODENZO-Sancascianese
Riposa: Settignanese

38 thoughts on “PRIMA CATEGORIA Girone D

    • Mi spiace deluderti. Anche se ha perso, ha dominato e solo un arbitraggio più che scandaloso ha tolto la meritata vittoria al San godenzo.

    • Si capisce subito che sei di Londa e che vieni da disgrazie di varia natura che ti hanno colpito in modo irreversibile!!!!! Te lo ripeto sei già stato colpito in modo irreversibile dalla sfiga abitando e anke nascendo (penso) in quel piccolo paese dove batte il sole per poche ore in un anno solare no aggravare la tua situazione !!!!!!

    • Londese, volevo risponderti in tono scherzoso, ma non mi sembra il caso. La situazione è disperata, se hai bisogno di amici siamo qui noi.

  1. Quelli del L’onda che commentano il San Godenzo sono troppo belli. È bello vedere questo senso di inferiorità….

    • Non solo dominio ma anche 3 espulsioni. D’altronde se mandi via o non riesci a trattenere prima Amarel e Salvatore Vallaj, poi Rachidi, Amarildo e Ramos, devi essere contento se riesci ad evitare la retrocessione diretta. Sarà bello rifare il derby l’anno prossimo.

  2. Il San Godenzo ha dominato a San Casciano, è mancato solamente un pizzico di cattiveria sottoporta, di esperienza in certe fasi della partita e di buona sorte (ricordiamo che mancava il bomber Curra, quasi l’unica punta di ruolo). Poi la squadra ha dato l’impressione di accontentarsi dopo il pareggio, pur essendo superiore: il mister non deve avere soggezione della categoria o dei grandi nomi, ma occorre giocare a viso aperto come nella stagione della vittoria del campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *