La Asl annuncia la bonifica del Banti di Pratolino

Entro tre anni sarà completata la bonifica del Banti di Pratolino. E’ quanto ha scritto il direttore della Asl centro Morello al sindaco di Vaglia Borchi secondo quanto riportato dal quotidiano la Repubblica.
I problemi sulla presenza di amianto nella copertura dell’ex sanatorio erano stati sollevati da alcuni residenti che chiedevano anche maggiori controlli contro le intrusioni  e gli atti di vandalismo.

L’analisi commissionata dall’azienda sanitaria ha confermato la presenza di amianto nei 1400 mq di copertura dell’edificio. “Gli esiti della valutazione – scrive il direttore della Asl – indicano un “grado B” di urgenza di bonifica, con necessità di programmare la rimozione della copertura in eternit entro un lasso di tempo di tre anni”. Questo sulla base di una perizia tecnica sul grado di pericolosità della copertura. Il direttore ha confermato però al sindaco di Vaglia la volontà di “ procedere celermente alla rimozione e bonifica dell’intera  copertura nei tempi tecnici che saranno necessari”. Secondo il sindaco la bonifica potrebbe iniziare entro pochi  mesi in quanto la ASL da settembre comincerà le pratiche per affidare i lavori di smaltimento. Secondo quanto riportato da Repubblica  il comune dovrà commissionare delle nuove analisi per stabilire la “congruità” della valutazione del rischio fatta dalla Asl al fine di procedere alla gara di appalto.


Intanto per evitare nuove intrusioni e atti di vandalismo le porte e le finestre del piano terreno e del primo piano saranno murate e verrà sistemata una nuova recinzione con un servizio di sorveglianza con l’impiego anche di unità cinofile in orario notturno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *