Successo per la 5° edizione dell’Ingorgo Letterario

Grande successo per la quinta edizione

Ingorgo letterario, un’edizione stupefacente

Grandi numeri, oltre 90 autori e 30 case editrici. Il successo del caffè letterario. Marino Bartoletti e Marco Vichi tra le presenze importanti

“L’unico Ingorgo che ci piace è quello letterario” parole dello scrittore Marco Vichi che giovedì scorso a Borgo San Lorenzo è stato il protagonista di una gustosissima presentazione con apericena, uno dei momenti più emozionanti della quinta edizione di Ingorgo letterario.

Per una settimana Villa Pecori Giraldi si è trasformata in un’enorme libreria con circa 90 autori e 30 case editrici in presenza e rappresentate, con incontri con l’autore, tante opportunità per le scuole, lettrici e lettori di tutte le età, creativi e artigiani della stampa e della carta ed il cuore pulsante nel Caffè letterario organizzato da Officina Cultura Borgo San Lorenzo proprio sul modello degli storici caffè del ‘900.

Dal Giallo, al Fantasy, dal Manga alla Narrativa, dal romanzo storico alla saggistica fino alla poesia, sette presentazioni diverse in contemporanea in sette location della Villa compresa la parte museale: Ingorgo letterario ha dato ai lettori più di un’occasione per stupirsi. “Ci sono voluti alcuni giorni per metabolizzare quanto è successo a Villa Pecori – commenta la direttrice artistica Serena Pinzani – realizzare che non è stato solo un bel sogno ma una stupefacente realtà. E svegliarsi il lunedì mattina con Marino Bartoletti che racconta della sua esperienza del giorno precedente ad Ingorgo letterario ai microfoni di Radio Deejay è stato come darsi un pizzicotto: è successo davvero. Volevamo creare stupore attraverso i libri, mettere in evidenza quello che la lettura suscita in noi. Ci siamo riusciti? Lascio ai commenti di autori e lettori la risposta e intanto ringrazio dal più profondo del cuore tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del festival”.

Marino Bartoletti, Marco Vichi, Luca Nannipieri, Leonardo Gori, Luca Ammirati, Massimo Vitali, Riccardo Gazzaniga, Enrica Tesio, Riccardo Nencini, Massimo Caponnetto solo per citare alcuni dei grandi nomi che hanno animato Villa Pecori Giraldi insieme a tanti autori e autrici provenienti da tutte le parti d’Italia e dal nostro Mugello. Ingorgo letterario ha festeggiato così i primi cinque anni di vita.

“Vorrei ringraziare i volontari di Officina Cu-Bo– commenta la Vicesindaca e assessora alla Cultura Cristina Becchi – Ci hanno custodito, accolto, coccolato, fatto ridere, fatto compagnia. Instancabili, sempre con il sorriso, professionali, talentuosi, insomma davvero incredibili. L’ingorgo letterario non può che partire da loro. È stato bello. Un clima sereno e tanta, tanta qualità.

Serena quest’anno, nonostante le difficoltà del momento, è riuscita ad alzare ancor di più l’asticella della qualità. Molti autori di livello nazionale, una grande partecipazione delle scuole e un programma ricco di tante occasioni belle. Con Alessio a controllare che tutto andasse bene e che non si è mai risparmiato un secondo. Momenti indimenticabili per un assessore alla cultura che ama profondamente questo settore.”

Momenti emozionanti e importanti come la presentazione del Patto per la lettura del Comune di Borgo San Lorenzo, strumento fondamentale per la crescita della comunità che legge e per la promozione della lettura, la presentazione della Carta delle Collezioni a cura dello SDIMM con la bellissima riunione di tanti bibliotecari del Mugello e Montagna Fiorentina e della provincia, la presentazione della nuova raccolta di fumetti Manga della Biblioteca comunale a cura degli Amici delle Biblioteche, la narrazione teatrale di Riccardo Nencini, la serata dedicata a Paleo con il Palio di San Lorenzo, il Palio di Paleo ed il Comitato del Carnevale di Borgo.

“Un gran lavoro di squadra – sottolinea Alessio Capecchi presidente di Officina Cu-Bo – per il quale vorrei ringraziare tutti i volontari di Cu-Bo che per mesi si sono riuniti per costruire insieme a Serena questa stupefacente edizione di Ingorgo letterario e che per una settimana hanno messo da parte tutto dedicandosi esclusivamente ad Ingorgo letterario. In un certo senso ci siamo “stupiti” anche noi di quanta forza ci sia nella parola insieme e di quanta benzina fornisca la parola condivisione. Messe in pratica e non solo a parole. Grazie a Cristina Becchi e al Sindaco Paolo Omoboni per crederci sempre con noi e grazie ai nostri partner commerciali e sponsor che non ci hanno fatto mancare il loro sostegno”

Importante il contributo di tante associazioni del volontariato culturale a partire dal Bookclub LettInsieme, Udel, E20, Scrittoio, Music Valley scuola di musica comunale, Gruppo Dinamo, Camerata de’ bardi scuola di musica, Non faremo molto rumore per nulla, Live Art, La nuova Compagnia di Vaglia, Compagnia Il Piccolo e l’apporto prezioso dei media partner dell’evento Toscanalibri.it, portale dei libri della Toscana e del patto per la lettura regionale di cui Ingorgo fa parte, e Il Filo.

“Nel sorseggiare l’ultimo caffè – conclude Serena Pinzani – ho pensato a come potrebbe essere l’Ingorgo letterario del prossimo anno… il tema c’è già, Villa Pecori ispira…”

Arrivederci dunque a Ingorgo letterario 2023; tutti i protagonisti di questa edizione sui social dell’evento e presto sul sito www.ingorgoletterario.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.