Rufina : Fila profitti record nel 2022

 

A Rufina c’è il principale stabilimento produttivo in Italia di Fila , Fabbrica italiana lapis e affini. E’ di 17mila metri quadrati e occupa circa 150 persone. Qui si producono i pennarelli e le paste da modellare, come il pongo e il didò, che vengono esportati in tutto il mondo. E’ qui che, nel 1920, è nata la storica azienda che dal 1956 è gestita alla famiglia Candela , e che oggi conta 22 stabilimenti produttivi e 35 filiali in cinque continenti, per oltre 8 mila dipendenti. E che continua a crescere.

Il consiglio di amministrazione ha appena approvato i risultati al 30 giugno 2022: un semestre record per Fila, con 390,6 milioni di ricavi, in crescita di oltre il 20 per cento sullo stesso periodo 2021. L’azienda specializzata nei prodotti per colorare, disegnare e modellare – suoi i marchi Giotto, Tratto, Das, Didò e Pongo – ha registrato in particolare un’accelerazione sui mercati dell’Asia , dove sfiora il +104 per cento, e del centro e sud America (+59,7 per cento), grazie in particolare alla forte ripresa delle vendite post pandemia in India e Messico e al buon andamento dei consumi scolastici nel Nord America ed Europa. L’ Ebitda normalizzato è salito a 64,8 milioni (+10,7 per cento) e l’utile netto normalizzato a 28,6 milioni (+6,9 per cento).

uff stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.