“Dona un DAE, dona una Possibilità”. Un’iniziativa del Rotary Club Mugello

Il Rotary Club Mugello per la Vita

Dona un DAE, dona una Possibilità”

Sabato 13 aprile 2024, alle ore 10.00, il Rotary Club Mugello presenta il progetto-service per la Vita “Dona un DAE, dona una Possibilità”, inserito nel Progetto scolastico “BLS-Salva una Vita” dell’Istituto di Istruzione Superiore “Giotto Ulivi”.

Il Progetto, realizzato, dunque, a sei mani, si svolge nell’Aula Magna dell’IIS “Giotto Ulivi”, in Via Pietro Caiani 64/66, a Borgo San Lorenzo, grazie al contributo di Echoes Srl-EMD 112.

La mattinata si apre con i saluti delle istituzioni scolastiche, rotariane, amministrative dal Vice Preside Prof. Alessandro Guidotti al Presidente del Club Dott. Pasquale Petrone, al sindaco borghigiano Paolo Omoboni, al CEO di Eschoes Srl-EMD112 Dott. Simone Madiai.

Seguono la presentazione del progetto-service, la relazione scientifico-divulgativa del Dott. Petrone sull’arresto cardiaco e la successiva rianimazione polmonare; la proiezione del un video dedicato alla miglior comprensione dell’evento, curato dal Dott. Madiai e la donazione, da parte del Rotary Club Mugello del dispositivo medico DAE, ovvero il defibrillatore esterno automatico che, in caso di necessità, consente di effettuare la defirbillazione delle pareti muscolari del cuore, nella speranza di risolvere quelle aritmie maligne responsabili dell’arresto cardiaco.

Il progetto-service non si limita solo alla consegna effettiva del DAE ma va oltre, verso la formazione. Saranno, dunque, presentati dal Prof. Guidotti gli insegnanti che saranno formati, che diventeranno formatori e, dunque, potranno a loro volta formare tutti i loro studenti dell’Istituto Superiore “Giotto Ulivi”.

Dona un DAE, dona una Possibilità” unito a “BLS-SAlva una Vita” innescano un processo formativo a catena, che permetterà di avere centinaia di studenti e docenti pronti ad agire tempestivamente, consapevoli dei sintomi dell’arresto cardiopolmonare.

Si dona un DAE e, soprattutto, si donano i corsi di pronto soccorso correlati all’uso delle tecniche di rianimazione, cioè la possibilità di salvare una Vita.

Al termine della mattinata dibattito con conclusioni e saluti finali.

Ingresso libero e gratuito per tutta la cittadinanza.

I commenti sono chiusi.