A Vicchio denunciato per caccia con porto d’armi scaduto.

A Vicchio denunciato per caccia con porto d’armi scaduto.

 

I Forestali di Barberino di Mugello, in servizio di controllo sul territorio,  allertati dalla Centrale operativa 112 in merito ad una segnalazione pervenuta da guardie venatorie volontarie si sono recati nel  comune di Vicchio, località Rossoio, dove hanno accertato che erano presenti due uomini all’interno di un capanno fisso per la caccia alla minuta selvaggina, uno di questi era il titolare dell’autorizzazione. Gli uomini erano in atteggiamento di caccia, poiché entrambi si trovavano all’interno del capanno con due fucili carichi, quindi pronti allo sparo, appoggiati davanti a loro.
Dei due, uno, alla richiesta di esibire i documenti per l’esercizio venatorio, dichiarava di essere sprovvisto della necessaria licenza di porto di fucile per uso caccia poiché in fase di rinnovo.
Da successivi accertamenti presso la Stazione CC competente, l’arma risultava regolarmente denunciata.
I Carabinieri forestali hanno proceduto a sequestrare il fucile e due munizioni a fini probatori, segnalando all’A.G. l’uomo per aver praticato l’esercizio di caccia con arma carica, senza essere munito della necessaria licenza di porto di fucile e per aver portato illegalmente in luogo pubblico un’arma comune da sparo con relative munizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.