“Parole e Musica” sabato 15 settembre a Villa Demidoff: Dean Benedetti e  Charlie Parker

“Parole e Musica” sabato 15 settembre a Villa Demidoff: Dean Benedetti e  Charlie Parker

La vita di Dean Benedetti, un sassofonista in bilico tra l’America e Torre del Lago, e la sua ossessione per Charlie Parker. Presentazione del libro (Cairo Editore) e intervista all’autore, a seguire reading musicale, sabato 15 settembre 2018, alle ore 17, ingresso libero, a Villa Demidoff, nel Parco di Pratolino (Vaglia).

 

“Benedetti da Parker” (Cairo Editore) è un libro ma anche uno spettacolo-concerto. Lo scrittore Alessandro Agostinelli legge le pagine salienti del suo romanzo dedicato a un jazzista maledetto, di origini italiane, che è stato l’amico del dio del jazz: Charlie Parker.

Nel mondo dei club, delle metropoli americane, della droga nascevano e morivano i sogni di individui che cercavano sé stessi dentro un assolo, con la forza rabbiosa di chi non ha nulla da perdere. In quel mondo ha camminato Dean Benedetti, partito dallo Utah per cercare fortuna con il suo sax. Passando per il Nevada e poi approdando a Los Angeles, ha vissuto ai margini e registrato in presa diretta la nascita del bebop con Charlie Parker. È l’incontro della vita, è ossessione pura quella per Bird. Finché, per sottrarsi alla giustizia americana, il “negro bianco” è costretto ad attraversare l’enorme mare in senso contrario.

Non un viaggio verso il futuro o la speranza, ma dentro l’immobilità e l’amarezza. Meta finale: Torre del Lago, il paesino di suo padre e di Giacomo Puccini, tra gli amici al bar, le partite a dama e gli aspiranti musicisti che sognano l’America sulle note di 78 giri solcati come canyon. Nei due diversi continenti, le vite di Parker e Benedetti si bruciano alla stessa velocità. A trentaquattro anni.

Lo spettacolo tratto dal romanzo è acuto, beffardo e malinconico e racconta di un piccolo grande uomo del jazz, con musiche sincopate e ritmiche che sono colonna sonora di una vicenda umana universale.

Insieme ad Alessandro Agostinelli suonano improvvisando e ripercorrendo brani della storia del be-bop, il pianista Andrea Pellegrini e il contrabbassista Nino Pellegrini.

Il progetto è a cura di Alessandra Cafiero, che introduce il reading musicale con un’intervista sul palco all’autore. L’ingresso è libero e l’evento si terrà anche in caso di maltempo, in un luogo interno della Villa.

”’Benedetti da Parker”’ di Alessandro Agostinelli

”Alessandro Agostinelli”: voce narrante

”Andrea Pellegrini”: piano

”Nino Pellegrini”: contrabbasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *