Eletto il comitato esecutivo della Consulta dei giovani a Barberino

Consulta dei giovani a Barberino, Eletto il primo comitato esecutivo

 

La Consulta dei Giovani del comune di Barberino di Mugello è ufficialmente costituita e da ieri ha anche i propri organi, previsti dal regolamento di recente approvato dal Consiglio comunale.

Dopo l’Assemblea costitutiva dell’11 febbraio ieri, 11 marzo si è tenuta un secondo incontro per eleggere il comitato direttivo della Consulta.

Una trentina di giovani, dai 13 ai 25 anni si sono ritrovati nella sala della Biblioteca comunale, e dopo il saluto e l’introduzione del sindaco Giampiero Mongatti e dell’assessore alle politiche giovanili Fulvio Giovannelli, i giovani hanno discusso della composizione del comitato, per poi esprimere, diversi di loro, la propria autocandidatura.

Visto che in nove hanno dato la propria disponibilità a entrare nel Comitato, l’Assemblea ha deciso di non procedere alle previste votazioni, anche perché sono risultati rappresentativi delle varie fasce di età ed anche di capoluogo e frazioni. E all’unanimità i nove candidati sono stati tutti eletti.

Il comitato si è reso subito operativo, riunendosi ed eleggendo presidente e vicepresidente. Giovanni Costa guiderà la Consulta e il suo vice sarà Lorenzo Benucci.

La prima cosa fissata dal nuovo organismo di partecipazione giovanile sarà un incontro di tutto il direttivo con la giunta comunale.

“Sono davvero contento -dice al termine il sindaco Giampiero Mongatti-, per la riuscita dell’assemblea, che ha visto una buona partecipazione, ed anche per l’attenzione che i partecipanti hanno mostrato verso questa importante, nuova occasione di confronto. Anche se siamo solo all’inizio, avere un organismo istituzionale che rappresenti le giovani generazioni è una grande opportunità, sia per il Comune che per i ragazzi.”

“Questa consulta -sottolinea il neo-presidente Giovanni Costa– ha il compito di rappresentare tutti i giovani del comune di Barberino. Gli obbiettivi sono coinvolgimento e partecipazione attiva alla vita del comune. I giovani sono sempre più distanti dalla politica, dell’associazionismo e dalle varie realtà territoriali. Questa consulta può essere un mezzo per cambiare le cose, per responsabilizzare le nuove generazioni e per concretizzare il dialogo con l’amministrazione comunale.”

Gli eletti nella consulta: Beatrice Belli, 21 anni, di Galliano; Lorenzo Benucci, 19 anni, di Barberino; Giovanni Costa, 24 anni di Barberino; Elena Crescioli, 21 anni di Galliano, Lorenzo Panicucci, 23 anni, di Cavallina; Matilde Paoletti, 17 anni, di Barberino; Pietro Santi, 16 anni, di Barberino; Silvio Santoriello, 13 anni, di Barberino; Edoardo Treviri, 24 anni, di Barberino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *