Denunciato per soppressione di corrispondenza

Decine di lettere e bollette buttate in una scarpata o in un cassonetto invece di essere consegnate. A finire nei guai è stato un uomo  46 anni mugellano , temporaneamente assunto da un corriere per il recapito della corrispondenza, che è stato denunciato dai carabinieri di Borgo S.Lorenzo.
Gli accertamenti sono partiti dal rinvenimento il 3 agosto di 70 buste indirizzate a residenti di Ronta in una scarpata a Battiloro. Lo stesso giorno altre buste erano state recuperate da cittadini in un cassonetto a Ronta e portate all’ufficio postale di zona. Ancora l’8 agosto altre 133 buste abbandonate sono state recuperate dai carabinieri, 30 in un cassonetto in località Il Salto, 103 in un fossato a Pulicciano. Attraverso il tracciamento della corrispondenza i militari sono risaliti al portalettere che le aveva prese in carico e che avrebbe dovuto consegnarle, identificato nel 46enne poi denunciato per soppressione di corrispondenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *