Scomparso l’ex presidente della Fortis Juventus, Livio Stefanacci

Se ne è andato Livio Stefanacci. Imprenditore, personaggio eclettico e molto conosciuto a Borgo San Lorenzo, a Vicchio e in tutto il Mugello, tra le tante attività intraprese, è stato tante volte gradito ospite delle nostre trasmissioni sportive, come presidente della Fortis Juventus, mai così in alto come nella sua gestione, e personaggio anche ai nostri microfoni, estremamente scoppiettante. Tra i fondatori nel 1967 del Tennis Club Borgo San Lorenzo, dei quali sarà valido giocatore, vicepresidente all’inizio e poi presidente, si avvicina alla Fortis come accompagnatore delle giovanili nelle quali giocava il figlio alla fine degli anni ’90. Entra in società nella stagione 2002/2003, andando ad affiancare il presidente Luca Margheri. Co-presidente nel 2003/2004, accanto a Luca Margheri, diventa poi presidente nell’ottobre del 2003 (stagione chiusa all’11° posto). E’ presidente nel 2004/2005 (retrocessione in Eccellenza dopo i play-out contro la Rondinella, e successivo ripescaggio) e nel 2005/2006 (2° posto in Serie D, sconfitta nella finale dei play-off nazionali contro il Celano). Nell’estate seguente la Fortis Juventus rinuncia ad una successiva riammissione in Serie C/2 e Livio Stefanacci lascia la presidenza. In gioventù era stato giocatore della Fortis Juventus. E’ stato anche presidente, dirigente, consigliere, socio di diverse associazioni sportive borghigiane e mugellane. Grande appassionato anche di auto e moto era stato a lungo vicino al team Pramac nel motomondiale. Se ne va un pezzo di Mugello ed un pezzo del nostro sport, anche nei modi di fare, che adesso non c’è più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *