Max Mugelli in Ungheria per il Ferrari Challenge

NEL WEEKEND MAX MUGELLI IN UNGHERIA NEL FERRARI CHALLENGE

Il mese scorso, a vent’anni dal podio alle Finali Mondiali di Misano, Max Mugelli è tornato a guidare una Ferrari nel prestigioso Ferrari Challenge Europe sul circuito di Paul Ricard.

In quella occasione il pilota toscano ha dimostrato la propria competitività, lottando allo stesso livello dei primi. Purtroppo un problema di natura elettrica ha compromesso il weekend, ma gli ottimi rilievi cronometrici hanno convinto tutti a partecipare anche alla gara di Budapest, che inizialmente non era nel programma sportivo di Max e del team.

Gara 1 del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli è prevista sabato 18 giugno alle 13.30, preceduta dalle qualifiche alle 9.00. Stessi orari per gara 2, ma il giorno successivo: domenica 19 giugno la seconda manche parte alle 13.30, mentre le qualifiche alle 9.00.

Entrambe le gare sono trasmesse in diretta su SKY (canale 207) e in live streaming sul sito ufficiale www.ferrari.com

Max Mugelli

“Inizialmente la gara di Budapest non era prevista nel nostro programma sportivo, ma con i tecnici e grazie ai nostri partners abbiamo valutato e deciso di prendere parte a questa gara, dopo il positivo esordio al Paul Ricard. Sarà una preziosissima opportunità per prendere ulteriore confidenza con la vettura e accumulare chilometri utili per gli obbiettivi di fine stagione. Non giro all’Hungaroring dal 2015, ma ho studiato il circuito e gli ultimi dati telemetrici disponibili: per esperienza so che potrà essere un weekend “bollente” dove le temperature dell’asfalto metteranno a dure prova gli pneumatici. Sarà importante già dalle prove libere del venerdì dunque lavorare bene sull’assetto e sullo stile di guida per non degradare troppo le gomme. In un circuito in cui superare è molto difficile, fare bene in entrambe le qualifiche e riuscire a partire il più avanti possibile diventa un elemento decisivo. Non vado di certo a Budapest per recitare il ruolo di comparsa: è importante infatti accumulare chilometri, ma il mio obiettivo è lottare per le posizioni che contano!”

Clicca e scarica il programma in PDF

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.