Italian Motor Week, il 16 e 17 settembre protagoniste Pontedera e Scarperia-San Piero

Italian Motor Week, il 16 e 17 settembre protagoniste Pontedera e Scarperia-San Piero

Italian Motor Week, il 16 e 17 settembre protagoniste Pontedera e Scarperia-San Piero

 

Fine settimana ufficiale di Italian Motor Week, la manifestazione nazionale promossa da ANCI Città dei Motori, con un fitto programma di eventi nelle città a vocazione motoristica aderenti all’associazione. Maranello, Imola, Torino, Arese, Nicolosi, Noale, Monza, Modena e tutte le 40 città hanno organizzato eventi per promuovere il turismo motoristico e far conoscere al grande pubblico le grandi passioni per il motorismo italiano che percorrono tutta la penisola segnandone un tratto identitario tra i più riconosciuti nel mondo.

Il programma, patrocinato dal Ministero del Turismo, da ACI e dall’Aeronautica Militare ha avuto il sostegno di numero Regioni tra cui la Regione Toscana che annovera due città due importanti città dei Motori: Pontedera, patria di Vespa, e Scarperia-San Piero terra che ospita il circuito del Mugello.

Ricco il programma di eventi toscani, partito già nei due week-end di inizio settembre, con la prova speciale in notturna del Rally di Casciana e le esibizioni di gokart, auto storiche e sportive.

Il 16 e 17 settembre gli eventi clou.

A Pontedera ci si trasferisce nel “santuario” di Vespa, il Museo Piaggio, dove sabato sera alle 19 verrà presentato il libro “La prima Vespa non si scorda mai” di Paola Scarsi, una serata d’onore per i tanti ospiti che, arrivati da tutta Italia, racconteranno con le tante emozioni vissute con Vespa. Tanti saranno gli ospiti, tra cui Roberto Leardi, presidente della Fondazione Piaggio, il presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini, e poi tanti viaggi in Vespa con Fabio Cofferati e il ricordo della figlia di Patrignani. Domenica 17 Motoraduno del Moto Club Pontedera con partenza alle 8.30 dal Museo Piaggio e arrivo, dopo il giro in Valdera, nella base della 46° Brigata Aerea a Pisa a sugellare la partnership tra le Città dei motori e l’Aeronautica per i 100 anni dalla sua Fondazione.

All’interno di questa manifestazione, con l’obiettivo di sviluppare dal punto di vista turistico il tracciato stradale del Circuito del Mugello, il Comune di Scarperia e San Piero in collaborazione con ACI Firenze, la Scuderia Biondetti e all’interno dell’IMW, sabato 16 settembre alle ore 11 nel Palazzo dei Vicari, presenterà la prima tranche di cartellonistica realizzata da ACI Firenze e dalla Scuderia Biondetti che verrà successivamente installata lungo il tracciato stradale in modo da rendere riconoscibile il percorso ai tanti appassionati di motori che frequentano il nostro territorio durante tutto l’anno.

“Abbiamo patrocinato l’Italian Motor Week, dice Eugenio Giani presidente della Regione Toscana, perchè la Toscana è da sempre “terra di motori”. In Toscana è nata Vespa a Pontedera, è presente il circuito del Mugello, eccellenza mondiale a Scarperia e San Piero, unito oggi allo storico circuito stradale, a Lucca è nato il motore a scoppio di Barsanti e Matteucci, in Toscana è nato Ferdinando Innocenti padre della Lambretta.

“Oggi ‘Motori’ in Toscana significa prima di tutto lavoro ed economia per i nostri territori legati alla produzione industriale, agli eventi, ai servizi e all’indotto che generano, h acontinuato Giani. Infine, il mototurismo, sia in auto che in moto, che dona bellissime emozioni a chi, in Vespa, moto o auto d’epoca, percorre le colline toscane godendo di meravigliosi panorami, potendo meglio fruire degli angoli anche meno noti della regione e gustare enogastronomia di qualità.”

“Un programma di eventi che premia il lavoro di ANCI Cittamotori, dice Eugenio Leone, vicepresidente nazionale in rappresentanza di Pontedera, che in questi anni ha lavorato per immaginare e realizzare l’Italian Motor week con l’obiettivo di far emergere il valore del motorismo italiano, oggi importante volano dell’economia; basti pensare alla ricerca e alle produzioni motoristiche, alle attività ed eventi sportivi, al mototurismo che hanno sempre importanti ricadute sui territori.

“Il Sindaco di Scarperia-San Piero Federico Ignesti ritiene – il turismo motoristico una parte importante del settore, soprattutto per il flusso economico che genera. È strategico per lo sviluppo di un territorio come quello del Mugello. Vivere il Tracciato storico dello Stradale del Mugello attraverso i suoi scorci paesaggistici e i suoi monumenti storici arricchirà sicuramente l’esperienza di chi è appassionato di motori, ma allo stesso tempo sarà occasione per scoprirlo da parte di chi ne ha sentito parlare e permettera’ quindi a tutti i fruitori di immergersi nella bellezza di questo tracciato che é parte integrante del nostro territorio.”

I commenti sono chiusi.