Efficientamento energetico nelle società sportive, un’opportunità per la ripartenza dopo il Coronavirus

Diretta Facebook Lega Nazionale Dilettanti, Duferco Energia e Sporteams

Efficientamento energetico nelle società sportive, un’opportunità per la ripartenza dopo il Coronavirus

Luca Masini: “Opportunità imperdibile per ridurre costi con detrazioni di almeno il50-70%”.

Una nuova energia per le società sportive per ripartire dopo l’emergenza. È stato questo il cuore dell’intervento di Luca Masini, direttore commerciale di Duferco Energia. “Costi minori, drastica riduzione delle emissioni, detrazioni che oggi vanno dal 50% a circa il 70% ma con il prossimo DPCM possono arrivare al 110%. Questi soltanto alcuni dei vantaggi delle operazioni di efficientamento energetico” spiega Masini. “Ci saranno precise disposizioni ma si tratta di un’opportunità imperdibile. Si possono recuperare i costi di installazione di cappotti termici con materiale certificato, serramenti, caldaie (spesso inefficienti nelle società sportive), pannelli solari e pompe di calore”.

Già dall’anno scorso il Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti della Toscana ha stipulato una collaborazione con Duferco Energia per fornire alle società sportive consulenze gratuite. Il fermo allo sport è un momento che si può impiegare per rivedere il costo delle utenze, che sono in carico alle società sportive, in ottica di un concreto efficientamento energetico.

“Abbassare i costi di una buona percentuale – aggiunge Paolo Mangini, presidente del CR Toscano della LND – permette di risparmiare risorse da impiegare diversamente. Stiamo lavorando anche ad una rivisitazione delle tariffe con un tavolo aperto grazie ad ANCI e CONI”. Mangini ha poi spiegato che la LND Toscana fornirà precise informazioni attraverso il sito per agevolare le ASD nel ricevere una consulenza specifica da Duferco.

Anche questo rientra nel programma la ripartenza dello sport secondo Luca Bassilichi di Sporteams. “La revisione dei costi attraverso l’efficientamento rappresenta un concreto vantaggio per lo sport di domani. Le ASD sono a tutti i livelli aziende e devono tener conto dei costi. Sporteams sta portando avanti un innovativo progetto per organizzare la ripartenza dello sport in sicurezza ed è disponibile a collaborare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *