Tante iniziative a San Piero nonostante il maltempo

Malgrado il maltempo buona riuscita di una giornata ricchissima di iniziative a San Piero a Sieve

La scelta di concentrare gli eventi per unire le forze con tutte le associazioni e non pesare su attività produttive

Il maltempo, particolarmente intenso la mattina, non ha spento la voglia di San Piero a Sieve di riappropriarsi di alcuni suoi spazi, di alcuni suoi tesori e di alcune sue manifestazioni storiche. Così, con attenzione alle norme di distanziamento e di prevenzione, ieri si sono svolte “Mercanzie in Piazza”, la “Festa del Marrone e dei prodotti tipici” ed “Estemporanea”, l’evento culturale, giunto alla 13° edizione e saltato a primavera, a cui si sono aggiunte, rimanendo in tema artistico, in occasione dei lavori di restauro del Crocifisso ligneo della Pieve di San Pietro, attribuito a Raffaello da Montelupo, alcune visite guidate gratuite tenute dal restauratore Stefano Garosi e dallo storico dell’arte Francesco Traversi, che hanno dato un ottima risposta.

Insieme alla Pro Loco, vero motore dell’iniziativa, la Misericordia di San Piero ed il Circolo Insieme, e la Polisportiva San Piero a Sieve, che in un ambiente ampio e sicuro, ha dato vita ad un pranzo molto partecipato e molto apprezzato.

E se le bruciate realizzate con la mitica “Rosina” sono state particolarmente apprezzate, così come i vari prodotti di stagione in vendita, Estemporanea, sul tema “San Piero ed il suo territorio”, ha visto la partecipazione di 15 concorrenti, numerosi anche da fuori regione nonostante il tempo. Malgrado l’assenza degli studenti dell’Accademia di Belle Arti che ovviamente non frequentano a causa del lockdown c’erano pittori anche da Perugia, Ferrara e Rieti che sono stati giudicati nelle loro opere dalla commissione tecnica composta dagli artisti Chiara Crescioli, Niccolò Niccolai e Silvano Porcinai. La vittoria è andata a Francesca De Nicolò, che ha preceduto, Patrizio Carlesi e Cristina Falcini. Premio della giuria popolare per Mauro Del Vescovo. Premiazioni ed esposizione delle opere sul sagrato della Pieve di San Pietro, che è stato momento di condivisione e di festa.

Grande impegno, dunque, per la Pro Loco di San Piero, per dar vita ad una giornata di rilievo e dalle tante sfaccettature, che permetterà ad alcune storiche manifestazioni di non “saltare l’annata”. E grande soddisfazione per aver svolto, in una maniera comunque adeguata ed apprezzata, alcuni degli appuntamenti sanpierini più attesi, non scontati in questa annata così particolare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *