Celebrazioni del centenario dell’elezione del sindaco Pietro Caiani

Celebrazioni del centenario dell’elezione del sindaco Pietro Caiani: approvato all’unanimità documento di Borgo in Comune.

Con un Ordine del giorno presentato in Consiglio Comunale “Borgo in Comune” ha voluto invitare l’amministrazione comunale a ricordare in modo adeguato la nomina del primo sindaco socialista Pietro Caiani avvenuta nell’ottobre del 1920 dopo la prima elezione a suffragio universale maschile che vide salire alla ribalta della scena politica mugellana i socialisti e il Partito Popolare.

L’amministrazione socialista significò una svolta sostanziale nel governo del comune con una grande attenzione alle classi popolari e all’istruzione con la creazione delle scuole di campagna.

Caiani fu costretto a dimettersi dai fascisti nell’agosto del 1922.

Dopo la Liberazione tornò a far parte dell’amministrazione comunale con l’incarico di assessore alla Pubblica Istruzione, morì nel 1959.

Il documento incarica l’Assessore alla Cultura a prendere contatti con l’Anpi per l’organizzazione di un giornata commemorativa e di approfondimento storico, ed è stata votata all’unanimità.

One thought on “Celebrazioni del centenario dell’elezione del sindaco Pietro Caiani

  1. E pensare, caro Leonardo, che che nel 1922 quando i fascisti andarono a buttar fuori il Caiani dal Comune, sulle scalinate del palazzo municipale in piazza del Popolo c’erano un gruppo di comunisti, freschi,freschi dalla scissione di Livorno dai socialisti, applaudivano i fascisti che andavano a buttar fuori il Caiani.

    n.b. Testimonianze di Mario e Ubaldo Giovannini, fondatori del partito socialista e fondatori del Club Ciclo Appenninico 1907, di estrazione socialista, sorto in contrapposizione alla società Velox di estrazione cattolica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *