Barberino “Infiera” il 17 e 18 settembre

A BARBERINO TORNA “INFIERA”

La decima edizione Sabato 17 e Domenica 18, poi il tradizionale fierone Martedì 27 Settembre

Torna nella sua consueta veste “InFiera”, un appuntamento molto atteso da tutti, che negli ultimi anni si è contraddistinto e caratterizzato per le due giornate del fine settimana dedicate agli animali ed alla cultura enogastronomica, che sono andate a sommarsi al tradizionale mercato della Fiera, come sempre in programma per l’ultimo Martedì del mese.

Un evento organizzato dell’Associazione dei commercianti Barberinesi “Vivibarberino” che, sostenuta dalla Proloco e dal Comune di Barberino, anche per quest’anno è riuscita a riproporre una manifestazione ricca di significato per il paese.

Il taglio del nastro con l’apertura della manifestazione è previsto per le ore 10 di Sabato 17. Due giorni dedicati alla vita rurale in cui sarà possibile ammirare, avvicinare e conoscere meglio diverse tipologie di animali con la possibilità di partecipare a laboratori dedicati ai più piccoli. Protagonisti della due giorni anche gli stand gastronomici e dei prodotti a km0 delle aziende locali; il tutto accompagnato da spettacoli di musica e intrattenimento che animeranno ulteriormente il centro di Barberino.

In programma poi Martedì 27 il tradizionale mercato della Fiera, con specialità agroalimentari, artigianato e produzione locale. 

Come ogni edizione siamo molto lieti di presentare questo importante appuntamento – commenta il Vicesindaco ed Assessore allo sviluppo economico e turistico del Comune di Barberino. “InFiera” e la tradizionale fiera di settembre sono, tra le tante e variegate manifestazioni che si svolgono a Barberino durante l’anno, due occasioni di festa molto sentite ed attese.  Un format che ha saputo resistere anche alle aspre difficoltà della pandemia e che grazie alla tenacia ed alla passione dei rappresentanti del Comitato Commercianti ViviBarberino, della nostra Proloco ed all’impegno del Comune, è riuscito a superare indenne questi anni difficili, non perdendo nemmeno un’edizione. Un rinnovato grazie dunque a tutte le persone che lavorano a questo evento così ricco di significato e di tradizione per la nostra comunità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.