Il Carnevale a Dicomano 9,16,23 e 25 Febbraio

Carnevale Dicomano festeggia la 56° edizione della festa fondata da Don Lino Checchi

Dicomano, tutto pronto per la festa più allegra dell’anno


Ultimi ritocchi ai carri. Torna la “Dicomaschera” con la possibilità di votare on line
Nel Capannone del Carnevale di Dicomano si lavora agli ultimi ritocchi. I carri sono quasi pronti e anche la macchina organizzativa di quello che è sicuramente uno dei più antichi carnevali della Toscana, è pronta. Il Carnevale a Dicomano lo fondò 56 anni orsono Don Lino Checchi, dinamico e laborioso sacerdote che seppe circondarsi di un bel gruppo di giovani entusiasti che subito entrarono nello spirito giusto. Quello stesso spirito che ancora oggi è l’anima del Carnevale di Dicomano e lo distingue da tutti gli altri. Un Carnevale nel rispetto della tradizione ma che strizza l’occhio alla modernità, ai social, al digitale e che cerca al tempo stesso di coinvolgere i più piccoli, collaborando con le scuole del territorio che, da ormai diversi anni, contribuiscono fattibilmente in termini di idee e “manodopera”.


9,16,23 e 25 Febbraio le date delle sfilate che, come da tradizione, saranno allietate dagli ormai famosi carri allegorici e dal trenino, accompagnati da gruppi musicali e animazione. Domenica 9 Febbraio apertura con i mitici Frustatori di Premilcuore e via al Concorso la Dicomaschera. Possono partecipare maschere singole, coppie o in gruppo da 12 a 100 anni, i premi sono in denaro e per tutti gli iscritti un buono pizza in regalo. Sarà il pubblico, attraverso il voto espresso con i tagliandi allegati ai biglietti della lotteria, a decretare il vincitore che verrà svelato domenica 23 Febbraio. Il regolamento completo, così come tutte le info e il programma delle sfilate sono disponibili sul nuovo sito del Carnevale www.carnevaledicomano.com.


“Anche quest’anno alla vigilia della prima sfilata la fatica si fa sentire – spiega il Presidente del Carnevale di Dicomano Lorenzo Capretti che è anche uno dei carristi – ma l’emozione di veder i carri prendere di nuovo vita e colore è di gran lunga superiore e ci ripaga di tutto. Il nostro Carnevale sta crescendo ancora di più, cercando però di non perdere mai di vista il punto di partenza, ovvero quanto ha seminato Don Lino Checchi intorno al quale il Carnevale è nato e cresciuto come momento forte di aggregazione e condivisione. Questo vogliamo che continui ad essere il Carnevale, per i bambini ma anche per i grandi che almeno per qualche ora hanno l’occasione di metter da parte preoccupazioni e problemi. Vorrei ringraziare tutti i volontari che sono a lavoro su più fronti: i carri, la logistica, gli eventi musicali, i costumi a noleggio ed il concorso, la cucina, la mostra di arti grafiche, la comunicazione e la promozione. E grazie anche all’Amministrazione comunale di Dicomano, all’Istituto Comprensivo, alle Forze dell’ordine e alla PM e ai nostri sponsor per la preziosa collaborazione. Vi aspettiamo al Carnevale di Dicomano!”

E l’ingresso, da sempre, è libero e gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *