Associazione tra i 15 Comuni della Romagna Toscana per il Turismo

Ippovie e cammini storici e religiosi, ciclovie e relax termale, immensi parchi naturali, arte, cultura e artigianato tipico, produttori di olio e vino e naturalmente una sana, ottima cultura enogastronomica.
Il tutto racchiuso in un territorio ampio e ben strutturato con servizi di prim’ordine, a cavallo tra la Romagna e la Toscana. I due versanti dell’Appennino si sono uniti in un progetto vincente di promozione e commercializzazione turistica, un protocollo d’intesa sottoscritto tra 15 Comuni.
E’ nato così il primo sistema turistico italiano fra due Regioni: Emilia Romagna e Toscana, grazie alla nascita dell’Associazione per la promozione turistica dei Comuni della Romagna Toscana; la volontà è stata dei 15 Comuni che fanno storicamente parte di questo ambito: Castrocaro Terme e Terra del Sole , Dovadola, Rocca San Casciano, Portico e San Benedetto, Premilcuore, Galeata, Santa Sofia, Modigliana, Tredozio, Bagno di Romagna, Sarsina, Verghereto, Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio.

Circa 9mila i posti letto messi a sistema dalla neo nata Associazione che ha lo scopo di valorizzare il patrimonio storico, culturale, enogastronomico, naturalistico e termale di questo ampio territorio che potrà quindi essere presente sul mercato turistico e dialogare con i soggetti dedicati al turismo, tour operator italiani e stranieri. Questo progetto ha ancora più valenza in un periodo storico come questo, un periodo che dal punto di vista turistico comporterà sicuramente dei numeri negativi su tutto il territorio nazionale, in particolar modo per il turismo cosiddetto di massa (grandi città, spiagge molto affollate; spazi chiusi).

Il turismo italiano, nei prossimi mesi, cercherà di puntare sul “turismo lento”, e quindi sull’offerta di questo territorio tra Romagna e Toscana, un turismo impegnato a favorire le attività outdoor (bike, trekking, etc), il turismo dei piccoli borghi dove il coronavirus non è stato particolarmente invasivo; un turismo che predilige le piccole strutture di ospitalità come i bed and breakfast e gli agriturismi. Insomma, il turismo ripartirà proprio dai prodotti turistici come quelli che è in grado di offrire la neo nata Associazione toscoromagnola.

L’Associazione ha già nominato il suo organismo direttivo.
La Presidente è Liviana Zanetti, Assessore al Turismo di Castrocaro Terme e Terra del Sole ed ex Presidente per 8 anni di APT Servizi, l’Azienda regionale di Promozione Turistica dell’Emilia Romagna. Il Vice Presidente è Francesco Guidarelli, vicesindaco di Firenzuola, mentre nel consiglio direttivo siedono il vicesindaco di Palazzuolo sul Senio Iacopo Menghetti, l’assessore al turismo di Bagno di Romagna Ricci Francesco e l’Assessore al Turismo di Modigliana Rosa Grasso.

Il marchio ROMAGNA TOSCANA è già registrato e fra poche settimane sarà a regime anche il sito www.romagnatoscanaturismo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *