La farmacia comunale Farmapiana di Borgo San Lorenzo sconta l’Iva sugli assorbenti

“Il ciclo non è un lusso”: la farmacia comunale Farmapiana di Borgo San
Lorenzo sconta l’Iva sugli assorbenti

Il Sindaco Omoboni e il Consigliere Cannata plaudono all’iniziativa e si uniscono alla lotta contro la “tampon tax”  


Farmapiana da oggi riconosce uno sconto sugli assorbenti femminili pari al valore dell’Iva: la farmacie comunali di Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, Signa, Lastra, Calenzano hanno deciso di partecipare al dibattito in corso sulla “tampon tax” con una scelta molto chiara, aderendo alla campagna “Il ciclo non è un lusso”, che vuole fare luce su una tassazione molto controversa: gli assorbenti infatti sono tassati al 22%, come i beni di lusso, e non al 4%, come i beni di prima necessità.
«La cosiddetta tampon tax sugli assorbenti – sottolinea il Sindaco Omoboni – è un’imposta profondamente ingiusta. Sono beni essenziali, e la tassazione per acquistarli grava solo sulle donne.
Si tratta quindi di una tassazione a suo modo discriminatoria e tutti noi amministratori dovremmo batterci per sostenere iniziative come quella di Farmapiana e portare avanti questa tema in tutti gli ambiti legislativi. L’azzeramento dell’iva che praticheremo nella farmacia comunale su questi beni essenziali per le donne, è un primo passo anche culturale, contro questa tassazione ingiusta.
“Non solo oggi l’esenzione dell’Iva, o per la ricorrenza della Festa della Donna, ma per
sempre. Perché la donna va sempre aiutata e rispettata – spiega Filippo Cannata – consigliere di Farmapiana SpA- in merito a questa iniziativa. L’Iva verrà pagata da Farmapiana per tutte le donne che acquisteranno quei prodotti, una offerta senza scadenza. Un segnale chiaro, una presa di posizione forte che spero possa essere seguita anche da altri”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *