Una mozione in Consiglio regionale sull’eolico a Villore

 

Il gruppo consiliare regionale Sì Toscana a Sinistra ha presentato una mozione riguardante il progetto di un impianto eolico sul Giogo di Villore tra Vicchio e Dicomano.
Nel documento che verrà discusso prossimamente dalla quarta commissione si ricorda che si tratta di 8 impianti di cui 7 nel comune di Vicchio e uno nel comune di Dicomano di oltre 120 metri di altezza. In fase di realizzazione , si sottolinea nella mozione, sono previsti sessanta convogli eccezionali per il trasporto delle torri di oltre 30 metri e per condurli sul luogo previsto per l’installazione dovrà essere realizzata una nuova strada camionabile larga oltre quattro metri che seguirà la dorsale di M.Gattaia – M. Acchieri per arrivare al Giogo di Corella. Questa strada sarà lunga circa 10 km con pendenze anche del 28% e rimarrà attiva per il normale traffico di servizio.

L’opera, scrivono i consiglieri, avrà un grande impatto dal punto di vista paesaggistico. morfologico e ambientale in un contesto caratterizzato da un alto rischio sismico e da una notevole fragilità idrogeologica.

Sarti e Fattori criticano anche le amministrazioni locali che , secondo loro, hanno assunto una posizione di acritica accettazione del progetto senza richiesta alcuna di verifica e approfondimento. Inoltre, secondo Sì Toscana, è mancato in questi anni in Mugello un processo condiviso e partecipato che riguardasse l’utilizzo delle energie rinnovabile nel territorio.

La mozione ricorda che ogni singolo progetto deve essere valutato in relazione alla specifica realtà in cui è previsto a partire da una zonizzazione condivisa anche con la popolazione “ non potendo essere compiuto alcun paragone tra impianti con caratteristiche tecniche simili ma collocati in territori con variabili di impatto paesaggistico, sociale e ambientali differenti”. Il riferimento esplicito è alle visite promosse da Agsm insieme ai comuni  stessa società presente a Rivoli nel veronese.

Considerata infine la mobilitazione contraria al progetto che si è sviluppata nel territorio il gruppo Toscana Sì a Sinistra, se la mozione verrà approvata, impegna la Giunta Regionale “ a valutare con rinnovata attenzione e cautela il grave impatto paesaggistico, morfologico e ambientale di un impianto eolico di simili dimensioni da realizzarsi nei comuni di Vicchio e Dicomano, escludendolo dalla progettualità futura relativa alle politiche energetiche regionali”.

LR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *