Un appello del sindaco di Vicchio

PIU’ SEGUIAMO LE REGOLE, PRIMA VINCIAMO LA GUERRA CONTRO IL CORONAVIRUS LE NUOVE E PIU’ STRINGENTI DISPOSIZIONI RAFFORZANO IL CONCETTO CHE DOBBIAMO LIMITARE I CONTATTI E GLI SPOSTAMENTI, RESTANDO DENTRO IL PROPRIO COMUNE E LIMITARE LE USCITE SOLO PER NECESSITÀ URGENTI PER SCONGIURARE NUOVI CONTAGI.

Ogni cittadino dovrà restare nel proprio comune. Si deve evitare di uscire.Solo in caso di lavoro o per ragioni di salute e con autocertificazione si potrà raggiungere un altro luogo fuori dal confine comunale. E per fare la spesa alimentare? La spesa per i generi alimentari va fatta nel proprio comune e nel posto più vicino a casa. Per questa ragione, il suggerimento dei sindaci è di limitare ad una sola volta la settimana l’uscita per fare la spesa. Se il punto vendita più vicino o accessibile alla propria abitazione si trova in un altro comune questo può essere raggiunto, in ragione della brevità delle distanze da percorrere. Il minor prezzo o l’assortimento non saranno accettati come motivo di spostamento. Questo tipo di comportamento sarà sanzionato con l’art.650 del codice penale Le misure sopraindicate ed atte a salvaguardare la salute dei cittadini, così come le scelte in materia di prevenzione sanitaria, sono una prerogativa del sindaco che le esercita nei limiti conferitagli dalla legge.

#unitisivince

#restiamoacasa

Filippo Carla’Campa

Sindaco di Vicchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *