Rapine violente a Firenze arrestai tre minori , uno di Vaglia

 

Una rapina in centro a Firenze in cui due delle vittime finirono in ospedale e un’altra a Campi Bisenzio a colpi di casco: sono questi i due episodi di violenza di cui sono ritenuti responsabili tre minorenni, età fra 16 e 17 anni, nei confronti dei quali ieri i carabinieri della stazione di Firenze Uffizi hanno eseguito misure cautelari a Vaglia in Mugello, in provincia di Massa-Carrara e a Terni, in Umbria. I tre sono accusati di rapina aggravata e lesioni personali aggravate in concorso. L’ordinanza applicativa di misure cautelari, eseguita con l’ausilio dei comandi territoriali dei carabinieri, è stata emessa dall’ufficio del giudice per le indagini preliminari del tribunale per i minorenni di Firenze, su richiesta della procura per i minori.

Due gli episodi contestati: il primo avvenuto nella notte tra il 29 e il 30 Gennaio scorsi in via Pellicceria a Firenze. Quattro giovani usciti da un locale erano stati aggrediti senza apparente motivo da un gruppo di almeno 6 altri giovani che tentarono di portar via il portafoglio a una delle vittime, che riportò un trauma cranico con 7 giorni di prognosi, e presero invece il telefonino a un altro ragazzo, colpito al viso fino a fratturargli la mandibola procurandogli 30 giorni di prognosi.
Il secondo episodio invece era avvenuto in un parco a Campi Bisenzio il 24 Febbraio. In questo caso due giovani sono stati aggrediti dai tre minorenni. Al rifiuto di consegnare i loro averi, le vittime erano state colpite con calci, pugni e colpi di casco, riportando ferite giudicate guaribili in 10 e 7 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.