Pubblicata la graduatoria dei progetti di comunità del Gal Start

 

Nel mese di aprile di questo 2022 il Gal Start aveva pubblicato il bando relativo ai progetti di rigenerazione di comunità. Si trattava di una misura innovativa prevista del Psr della regione Toscana per far fronte alla crisi sociale ed economica attuale, al fine di sostenere le economie rurali, cercando di limitare gli effetti conseguenti le azioni intraprese per la gestione dell’emergenza Covid-19”. Tra le finalità descritte anche nella Sisl aggiornata del Gal Start si parlava di sanità territoriale, turismo lento e agriturismo, recupero di borghi abbandonati e nuovi sistemi di vendita on line e diretta .
In generale attraverso la Misura 19.2 – Progetti di rigenerazione delle Comunità verrà perseguita una maggiore vicinanza al territorio, una maggiore coesione tra i beneficiari ed un rafforzamento dell’approccio bottom-up e di maggior resilienza delle comunità più isolate(…)I progetti di comunità, favorendo l’incontro di diversi soggetti operanti su un medesimo territorio ma uniti da un comune obiettivo, possono offrire un’opportunità per rispondere ai nuovi bisogni emersi sul territorio in seguito all’emergenza epidemiologica.
Il bando aveva una dotazione di 900 mila euro con la possibilità di erogare finanziamenti massimo per 225 mila euro a progetto.
Per decisione del Consiglio di Amministrazione del Gal era anche stato deciso che sarebbe stato finanziato almeno un progetto per territorio ovvero Mugello, Montagna Fiorentina, Val di Bisenzio e Chianti Fiorentino.

Le proposte progettuali che sono state presentate sono state 9 di cui 5 nel solo territorio del Mugello. Il punteggio minimo era di 30 punti per essere ammessi.

La graduatoria dopo la valutazione della Commissione di valutazione presieduta dal direttore del Gal ha visto al primo posto il progetto Forsa dell’area della Valdsieve con 85,3 punti seguito da Cittadella Hub del Mugello con 74,6 e sempre nella stessa zona Marron Buono(71,1) Orme del Mugello (69,8). A seguire You’re Welcome del Chianti fiorentino con 67 punti, altri due progetti mugellani e infine Rivivi Val di Bisenzio (39) e l’altro progetto della Valdisieve Co-Vit con 32, 5 punti.
Quindi verranno finanziati con 225 mila euro i progetti FORSA, Cittadella Hub, You’re Welcome e Rivivi Val di Bisenzio.

Senza la ripartizione territoriale sarebbero stati finanziati il Forsa e tre progetti del Mugello. E’ probabile che se verranno trovate ulteriori risorse anche altri progetti possano ricevere dei finanziamenti.

Sarebbe interessante conoscere la determinazione dei punteggi da parte della Commissione perché alcune voci hanno un peso non indifferente nella somma finale come il grado di coerenza dei partner aderenti al partenariato promotore in relazione al loro ruolo svolto all’interno del partenariato stesso che porta fino a 12 punti oppure il grado di innovatività potenzialmente apportato dall’idea progettuale rispetto allo stato attuale del tematismo di riferimento che può valere 10 punti.
Senza entrare nel merito della qualità dei progetti presentati di cui non conosciamo tutti i dettagli lascia qualche perplessità il secondo posto generale e primo per il Mugello del progetto della Cittadella hub che riguarda una parte del recupero dell’ex Convento di S, Caterina a Borgo san Lorenzo. Infatti il progetto complessivo sul convento, secondo i promotori, ha un valore di diversi milioni di euro e inoltre nella fondazione che lo promuove oltre a Co&so è presente anche il Gal Start che ha emesso il bando e contribuito alla valutazione.

Leonardo Romagnoli

21.9.22

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.