Periodo difficile per i pendolari della Faentina

LINEA FAENTINA: DOPO UN MERCOLEDÌ NERO UN GIOVEDÌ NERISSIMO PER IL TRASPORTO FERROVIARIO
GIANNELLI (FdI): PENDOLARI ESASPERATI , NEL SILENZIO ASSORDANTE DELLA REGIONE.

Linea Faentina. Cronache di ordinario disagio. La rabbia dei pendolari monta sui social mentre la regione Toscana tace. Mercoledì 22 prima il regionale delle 8.14 Ronta Firenze con ritardo superiore ai 20 minuti per immancabile guasto al treno e a ruota immancabile pesante ritardo del regionale diretto a Faenza per “ritardo nella preparazione del treno”
Il tutto ovviamente mentre la app dava info errate. Poi il regionale 18897 quasi 40 minuti di ritardo per non meglio precisati motivi. E via a ruota altri ritardi nei treni successivi, concludendo col ritardo, costante ogni giorno a detta dei pendolari, del regionale delle 19.40.
Il giovedì 23 inizia ancora peggio, col regionale delle 6.13 da Borgo San Lorenzo per Firenze in ritardo di 60 minuti e quello delle 6.30 per Firenze Campo di Marte addirittura cancellato (entrambi senza che siano state date spiegazioni) e con bus sostitutivo ovviamente insufficiente e traboccante di passeggeri.
Il tutto mentre la regione tace nel suo proverbiale vergognoso silenzio assordante.
Dal Mugello dei pendolari esasperati è tutto.

Giampaolo Giannelli responsabile provinciale dipartimento trasporti Fratelli d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.