Liberamente a Sinistra e il Suono del Mugello

Risposta al recente articolo del comitato “il suono del mugello” del gruppo LiberaMente a Sinistra

Come gruppo LiberaMente a Sinistra riteniamo utile e doveroso porre la nostra posizione ed il nostro pensiero riguardo a quanto sollecitato dal comitato “il suono del Mugello”. Il problema dell’inquinamento acustico dovuto all’ autodromo è presente nelle nostre linee politiche e nei nostri programmi dal 2014. Riteniamo i problemi dell’inquinamento, frutto del capitalismo sfrenato che ha anteposto il profitto alla salvaguardia dell’ambiente, non più rimandabili, senza distinzione tra inquinamento acustico e ambientale.

L’autodromo del Mugello avvalendosi di un decreto del 2001, chiede al comune di Scarperia e San Piero e a quello limitrofo di Borgo San Lorenzo una deroga illimitata sull’ inquinameneto acustico, non soltanto per attività agonistiche, come ad esempio per il motomondiale, che tutti tollererebbero, ma anche per attività amatoriali, costringendo le persone domiciliate nelle zone limitrofe ad una deroga al rumore di 260 giorni l’anno.

Le proposte che abbiamo sempre fatto sono:

produrre misure adeguate all’abbattimento del suono intorno all’autodromo;

far circolare gli amatori in pista con i silenziatori (ne ridurrebbe la velocità di soltanto 3/5 km/h);

fare in modo che vengano fatti i dovuti controlli sull’inquinamento acustico, anche da parte del comune, e nel caso questi superassero i limiti, le dovute azioni correttive.

Deroghe illimitate al rumore per 260 giorni l’anno impediscono ad altre strutture turistiche presenti nel territorio, volte ad esempio ad attività escursionistiche, culturali, di poter emergere ed essere valorizzate.

Nel nostro territorio operano attività imprenditoriali con esigenze diverse tra loro, oltre a persone che ci risiedono, e l’obbiettivo comune deve essere quello di conciliare le esigenze di tutti, con il rispetto dell’ambiente e della vita quotidiana dei cittadini, senza mettere in secondo piano vivibilità e salute.

Ci auspichiamo che l’amministrazione tutta, anche attraverso un incontro partecipativo con il comitato, i cittadini, l’impresa, si adoperi in tal senso.

Gruppo LiberaMente a Sinistra del comune di Scarperia e San Piero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *