“In Mugello una forte Rete a sostegno delle donne vittime di violenza”

“In Mugello una forte Rete a sostegno delle donne vittime di violenza”

 

La Rete
Nel contrasto alla violenza di genere e per il supporto alle vittime, la Zona Mugello ha realizzato le direttive della Regione Toscana che, con Delibera Giunta RT n.1260/16, ha costituito la “Rete Regionale Codice Rosa”. La Rete ha l’obiettivo di offrire alle persone vittime di violenza e abusi un aiuto tempestivo e un supporto sanitario, sociale e psicologico sicuro fin dalla prima fase emergenziale e per tutto il tempo di cui
avranno bisogno; tutto ciò grazie alla sinergia e alla collaborazione tra strutture ospedaliere, servizi territoriali, forze dell’ordine, tribunale e associazioni.
In Mugello è stato designato un Referente Territoriale Codice Rosa e nominato un Team di Valutazione Multidimensionale, per l’organizzazione stabile di un sistema di servizi sociosanitari. I Team sono costituiti da operatori formati che lavorano nei servizi sociali e sanitari del territorio, e che collaborano e si coordinano costantemente con il Centro Antiviolenza Artemisia e le Forze dell’Ordine presenti nei nostri Comuni.
Dal 2008 è attiva una Convenzione tra Artemisia e la SDS Zona Mugello per la gestione di uno sportello antiviolenza presso il Comune di Borgo San Lorenzo. A rafforzamento dei servizi della convenzione a Gennaio 2018 ha preso avvio il Programma Antiviolenza la “Rete di Nicoletta”, finanziato da Regione Toscana. Una delle azioni previste ha consentito l’attivazione, nel 2018, di un nuovo sportello antiviolenza nel territorio
con sede nel Comune di Barberino del Mugello andando così ad ampliare e a consolidare la collaborazione già esistente tra questa Zona e il Centro Artemisia.
Gli sportelli offrono il sostegno psicologico a favore di donne vittime di abuso, maltrattamenti e violenza, per 12 ore complessive mensili suddivise su 45 settimane l’anno per ciascun sportello territoriale.
Il progetto prevede la raccolta di richieste di aiuto e la rilevazione della situazione di violenza, colloqui di valutazione del rischio, sostegno e accompagnamento al percorso di uscita dalla violenza, il raccordo sui casi con i Servizi Sociali, Sanitari e le Forze dell’Ordine del territorio e una facilitazione della rete formale e informale a sostegno delle vittime.
Paolo Omoboni, Presidente Sds Mugello: “I Comuni del Mugello, grazie alla Società della Salute e attraverso le risorse della gestione associata, contribuiscono all’attività fondamentale degli Sportelli Artemisia di Borgo e Barberino, con un contributo che per il 2022 è stato pari a 12.500 euro, una cifra superiore rispetto a quella degli anni precedenti e che riconfermiamo anche per il 2023”.

A chi rivolgersi per chiedere aiuto
Puoi contattare il 1522: numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking. Il numero è collegato alla rete dei Centri Antiviolenza e alle altre strutture per il contrasto alla violenza di genere presenti sul territorio.
Ti verranno date informazioni sul Centro Antiviolenza più vicino al tuo domicilio e dei Consultori presenti nel territorio, a cui potrai rivolgerti in caso di necessità.
Puoi scaricare l’App 1522 per i dispositivi mobili oppure collegarti a https://www.1522.eu/ che ti consentirà di contattare e/o chattare con un’operatrice ed avere consigli utili alla tua sicurezza.
Se sei cittadina straniera collegandoti al sito http://www.telefonorosa.it/gestore-1522/ è possibile avere il servizio in inglese, spagnolo, francese e arabo.
2- Puoi rivolgerti allo Sportello del Centro Antiviolenza di Artemisia presso le sedi dei comuni di Borgo San Lorenzo e di Barberino del Mugello.
3- Il numero del referente territoriale del codice rosa per la società della salute per informazioni e attivazione della rete è cell. 338 6725885 attivo nelle ore diurne. Puoi inoltre rivolgerti ai servizi consultoriali, per un primo contatto, telefonicamente o per mail.
4 -In ogni situazione di pericolo per te ed i tuoi figli, non esitare a contattare i numeri delle Forze dell’Ordine 112, 113 e anche il 118.
5- l’accesso al pronto soccorso attiva la Rete Codice Rosa ed i percorsi legati alla tua situazione clinica nel rispetto delle procedure previste.

I dati
La SdS Mugello rileva che nel 2022 si sono rivolte alla rete Codice rosa territoriale 12 donne.
Dal 1 Gennaio al 31 Dicembre 2021 al Centro Artemisia si sono rivolte 55 donne residenti nei Comuni dell’area del Mugello.
Paolo Omoboni, Presidente SdS Mugello conclude: “Dietro a questi numeri ci sono storie di donne coraggiose, che hanno vinto la paura, per poter ricominciare a vivere – anche insieme ai propri figli – con il sostegno dei servizi. L’obiettivo della Rete è quello di offrire coraggio e certezze anche a coloro che non hanno ancora chiesto aiuto, per questo è importante informare sui servizi presenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.