Il 5 per mille 2019 in Mugello e Valdisieve

Il 5 per mille 2019 in Mugello e Valdisieve

A pochi mesi dalla pubblicazione dei dati del 5 per mille delle denunce dei redditi 2018, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto i dati relativi al 2019. Tutti i cittadini al momento della presentazione della loro dichiarazione dei redditi possono decidere di devolvere il 5 per mille ad associazioni di volontariato , a enti che si occupano di ricerca medica e scientifica, ad associazioni sportive dilettantistiche oppure agli enti locali che li devono impiegare in campo sociale. E’ un’ opportunità che ancora molte persone non utilizzano privando così di risorse fondamentali associazioni che svolgono un’importante funzione di sussidio in settori di vitale importanza per i cittadini e che prestano la loro opera di sostegno ad attività di solidarietà internazionale e nazionale.

In Mugello e Valdisieve una sola associazione riesce a superare i 20 mila  euro di contributi ed è il Campo di Lavoro del Santo Natale di Londa che riceverà dal 5 per mille 2019 circa 35.800 euro con un incremento di 2.500 euro sull’anno precedente. Si tratta di una onlus fondata da don Dario Donati molto conosciuta in Toscana e in Italia che opera prevalentemente in alcuni stati africani e in particolare in Burkina Faso.

Tra le associazioni di volontariato la Bouturlin di Barberino per 100 euro perde un primato che era stato stabile negli ultimi anni e viene sopravanzata dalla Misericordia di Pontassieve con 18 665 euro rispetto ai 18553 dell’associazione mugellana ( circa mille euro in meno rispetto al 2018 mentre la misericordia di Pontassieve raccoglie circa 1500 euro in più). La Bouturlin  resta comunque un’associazione a cui i contribuenti di Barberino sono molto affezionati .
Il balzo in vanti più consistente lo fa l’Istituto del Cristo Re di Pontassieve che aumenta di circa 3000 euro superando quota 16 mila.
Anche i dati 2019 confermano l’importanza del ruolo delle Misericordie nelle realtà periferiche e il favore con cui i cittadini ne premiano l’attività, in questo senso sono esemplari i casi del comune di Marradi e di quello di Firenzuola dove la Misericordia si vede assegnare dal 5 per mille rispettivamente 13.131 euro e 12.084 euro nonostante il contenuto numero di contribuenti. Nel comune di Scarperia e San Piero le due misericordie insieme raccolgono circa 17.500 euro con un travaso di 1000 euro circa tra le due sedi, diminuisce Scarperia e aumenta San Piero. Anche i ealtà molto piccole come Castagno d’Andrea nel comune di San Godenzo la Misercordia locale ottiene 2320 euro, quasi quanto quella di Vicchio(2566).
Tra le associazioni di volontariato si conferma anche la Croce Azzurra di Pontassieve con 12629 euro, mentre diminuisce la onlus Sofia Luce Rebuffat che la sede a Borgo san lorenzo pur operando su scala nazionale e scende sotto il 10 mila euro.

Tra le associazioni che mantengono un forte legame con il territorio si possono ricordare la Assomis di Borgo san Lorenzo con circa 12 mila euro e che collabora con Don Poggiali e la sua missione in Africa a cui sono molto attenti numerosi cittadini di Borgo san lorenzo e del Mugello e la Comes di Marradi che aumenta la propria quota di 5 per mille arrivando a quasi 9 mila euro. La Fondazione Don Milani di Vicchio riceverà per il 2019 6336 euro, nel comune di Borgo san lorenzo “Un amico per tutti” si vedrà assegnare 4726 euro mentre Core onlus 4549 euro.
I comuni migliorano nella loro quota di 5 per mille ma siamo sempre su cifre che sono modeste rispetto al numero di contribuenti, Pontassieve 5835 (+400) e Borgo san lorenzo 5618(+1300) sono i comuni che otterranno di più anche se in rapporto agli abitanti il risultato migliore è quello di Londa con 1333 euro.

Il settore che ancora non riesce a sfruttare le opportunità offerte dal 5 per mille è quello dello sport dilettantistico che pur vanta un numero molto elevato di praticanti. Sono davvero poche le Asd che riescono a superare il mille euro , in Mugello vi riescono solo STM pallacanestro di Borgo con 1942 e l’Ag Dicomano con 1094 mentre in Valdisieve quasi tutte le società sportive migliorano la raccolta rispetto al 2018 , la Torre NP 3119, Pol. Le Sieci 3024, Boxe Valdisieve 1764, Kikaj Pelago 1876, ma le altre restano sotto i mille euro.

Cosa frena l’utilizzo del 5 per mille a livello locale? Sicuramente la capacità di attirare l’attenzione dei contribuenti da parte di Associazioni e onlus nazionali che godono di una grande visibilità per le loro attività( basti pensare a chi opera nella ricerca sul cancro e in altri ambiti sanitari) e per le capacità delle stesse di organizzare campagne pubblicitarie pressanti sui mezzi di informazione. A questo fa da contraltare la quasi totale assenza di campagne pubblicitarie per chi opera a livello territoriale compresi i comuni. A questo scopo potrebbero essere sfruttati meglio i social media ma potrebbero anche essere concordate campagne stampa o radiofoniche gratuite in cambio di visibilità su eventuale materiale stampato per pubblicizzare eventi e attività.

Evitare anche la dispersione di risorse perchè ha poco senso iscriversi al 5 per mille per ricevere 100 euro o addirittura meno di 10.

Il Mugello e la Valdisieve ancora non riescono a sfruttare in pieno le potenzialità che questa misura mette a disposizione di associazioni, onlus ed enti e quindi sarebbe auspicabile una unità d’intenti per farla conoscere a tutti i contribuenti per il sostegno che può dare a chi opera sul territorio in ambito sanitario, sociale, culturale o sportivo.

Leonardo Romagnoli

24.7.20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *