Figli minori, in partenza l’erogazione dell’assegno temporaneo

Figli minori, in partenza l’erogazione dell’assegno temporaneo

In attesa che parta l’erogazione dell'”assegno unico e universale” previsto dalla legge 46/2021 -e quindi dell’emissione dei relativi decreti (legislativi) attuativi- il Governo ha introdotto come misura temporanea, in considerazione della situazione di emergenza, un assegno mensile fruibile dalle famiglie da luglio a dicembre 2021 per ogni figlio minore a carico.

Per ottenere l’assegno è necessario possedere alcuni requisiti tra cui un ISEE in corso di validità. L’importo fruibile è quello corrispondente al valore del proprio Isee, così come risulta dalla tabella allegata al Dl 79/2021, scaricabile QUI (https://www.gazzettaufficiale.it/do/atto/serie_generale/caricaPdf?cdimg=21G0009000100010110001&dgu=2021-06-08&art.dataPubblicazioneGazzetta=2021-06-08&art.codiceRedazionale=21G00090&art.num=1&art.tiposerie=SG).

L’erogazione avverrà da parte dell’INPS previa presentazione di una domanda, con accredito sull’IBAN indicato nella stessa o mediante bonifico domiciliato. Le domande potranno essere presentate telematicamente attraverso il sito INPS oppure rivolgendosi ad un patronato. Sarà la stessa INPS, entro il 30 giugno 2021, ad approntare e specificare le modalità. Il fondo dedicato per il 2021 è di 1.580 milioni di euro, importo che costituisce il limite erogabile.

Per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, si ha diritto all’erogazione retroattiva dell’assegno a partire dal 1 luglio.

QUI una scheda pratica con le informazioni: https://sosonline.aduc.it/scheda/assegno+temporaneo+figli+minori+requisiti+importo_32769.php#Voce%203

 

Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *