Cambiamo Insieme la ciclovia della Sieve

“Borgo in Comune e il PD sostengono una mobilità ciclabile forzata e incontrollata” non  conosciamo i costi di manutenzione ordinaria a carico dell’Ente. 
 Il Consiglio Comunale ha approvato una modifica cruciale per la ciclovia della Sieve, un’opera con cui concordiamo. Tuttavia, ci preoccupa il peso finanziario che ricadrà esclusivamente sugli enti locali, senza alcuna garanzia a lungo termine. Romagnoli afferma che “i soldi in avanzo ci sono e possono essere spesi”, e si fa riferimento alla Tassa di Soggiorno, ma si ignora che la manutenzione di un’opera deve essere considerata prima della sua realizzazione, per garantire la sostenibilità economica. Ricordiamo inoltre che le spese per la manutenzione ordinaria e straordinaria non sono ancora previste nel bilancio. Forse nemmeno calcolate. È inutile continuare a costruire cattedrali nel deserto senza prima mettere in conto il bilancio e  considerare i costi di manutenzione e gestione. Noi crediamo in un uso oculato delle risorse pubbliche e dovremmo abbracciare qualsiasi metodo per evitare spese eccessive o incognite. Dobbiamo mettere in discussione la durata dell’impegno di manutenzione da parte di chi realizza l’opera, per evitare costi eccessivi in futuro. Avevamo sollevato questo punto in commissione, ma sembra che nessuno lo abbia compreso. Abbiamo l’esempio sotto gli occhi di tutti della ciclovia da Larciano a Ponte a Vicchio, lasciata a sé stessa per molto tempo. Questa potrebbe essere una responsabilità politica dovuta alla mancanza di lungimiranza o forse alla scarsa conoscenza tecnica durante la fase progettuale.”
cambiamo Insieme

Lascia un commento