25 Novembre proposte per riflettere a Borgo san Lorenzo

25 NOVEMBRE: PROPOSTE PER RIFLETTERE

Tanti appuntamenti organizzati dalla Consigliera con delega alle Pari Opportunità Stefania Ciardi

Un convegno che coinvolgerà gli studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado, iniziative pensate dal Centro Giovani Chicchessia, le letture proposte dalla Biblioteca comunale, due spettacoli teatrali.

Sono gli eventi del cartellone curato dalla Consigliera con delega alle Pari Opportunità di Borgo San Lorenzo Stefania Ciardi in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre.

 

Venerdì 25 Novembre presso l’Auditorium Giotto Ulivi, i due Istituti Secondari di Secondo Grado si uniranno per una mattinata contro la violenza sulle donne. Riflessioni delle studentesse e degli studenti sull’emancipazione femminile e la violenza contro le donne.

Alle 16,30, presso la Biblioteca Comunale di Borgo San Lorenzo, il Centro Giovani Chicchessia presenta: “Può nascere un fiore”. Installazione temporanea creata dalle ragazze e i ragazzi del Chicchessia.

Dal 25 Novembre presso la Biblioteca troverete una selezione di romanzi, saggi e film sul tema della condizione femminile in Iran.

Per gli spettacoli l’appuntamento è con l’Associazione Culturale Live Art presso Microscena (Via Brocchi 46 a Borgo San Lorenzo, per venerdì 25 Novembre alle 21,00 con “Finché morte non ci separi” e Sabato 26 Novembre sempre alle 21,00 con “In piedi signori davanti ad una donna!”

“Giornate come il 25 novembre – afferma la Consigliera Stefania Ciardi – continuano ad avere una funzione importante, di sensibilizzazione ed attenzione su un fenomeno che non tende ad arretrare. Fare prevenzione nelle scuole per contrastare la violenza e per richiamare l’attenzione al rispetto e alle pari opportunità per tutti. Abbiamo voluto coinvolgere studenti e studentesse insieme ai loro docenti ad esprimere il proprio pensiero e riflettere sull’ emancipazione femminile e ringrazio gli istituti Giotto Ulivi e Chino Chini per la sensibilità dimostrata a questa iniziativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.