Con Stare alla scoperta del Crocifisso di Firenzuola e della Cappella delle Salaiole

L’associazione Stare questa volta ci porta alla scoperta di un’opera e un luogo poco conosciuti dagli stessi mugellani. Il prof. Pinelli ci parla della statua del Crocifisso che si trova all’interno della Chiesa di San Giovanni Battista a Firenzuola. La Chiesa è stata completamente ricostruita in stile moderno dopo le distruzioni dei bombardamenti del 1944 e ospita al proprio interno uno stupendo Crocifisso del XII secolo, raro esempio di scultura lignea romanica nel territorio mugellano. L’opera fu sottoposta negli anni 90 ad un profondo restauro che ha permesso di riscoprire colori e particolari persi nel corso dei secoli. Come gli occhi aperti del Cristo” aderendo all’antica formula iconografica del Cristo triumphans, con gli occhi completamente aperti, e senza alcun segno di sofferenza sul viso”.
La prof.sa Marianini ci porta invece alla scoperta della Cappella delle Salaiole realizzata  nel 1923, su disegno del geometra borghigiano Carlo Maggi, che la ricavò dal vecchio granaio, la cappella fu completamente decorata dalle Fornaci San Lorenzo con ideazione, progettazione e direzione del giovane ma già artisticamente valido Tito Chini, il cui nome si legge assieme alla data 1923, in due luoghi dell’ambiente.L’opera fu voluta dalla duchessa Maria Grazioli Lante della Rovere in memoria dei due figli morti nella prima guerra mondiale.

La trasmissione va in onda il mercoledi alle 18,30 e il sabato alle 9,30.

ascolta Pinelli crocifisso

ascolta Marianini Salaiole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *