Pubblicato il bando del Gal Start per beni e servizi culturali.

Pubblicato il bando del Gal Start per beni e servizi culturali.

Sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana del 5 settembre è stato pubblicato un nuovo bando del Gal Start realativo alla misura 7.6.2 del Psr per il finanziamento di interventi riguardanti immobili di particolare valenza storico- archiettonica oppure servizi culturali presenti nelle aree rurali di competenza del Gal stesso. Ricodiamo che fanno parte del Gal i comuni del Mugello e della Valdisieve, quelli della Valdibisenzio e del Chianti Fiorentino.
Nelle zone rurali la spesa pro-capite per servizi sociali, culturali e ricreativi è inferiore rispetto alle altre zone della regione, sottolineando inoltre un crescente degrado degli elementi dei paesaggi storici rurali. Fra le caratteristiche positive che invece possono costituire importanti occasioni di sviluppo si sottolinea la presenza di zone di notevole pregio ambientale e paesaggistico e di elevato interesse storico e culturale, non ancora attrezzate e valorizzate per il turismo. Per patrimonio culturale si intende quanto definito nel “Codice dei beni culturali e del paesaggio” (D.Lgs n. 42 del 22 gennaio 2004), nel Piano della Cultura 2012-2015 (ex Testo unico delle disposizioni in materia di beni, istituti e attività culturali L. reg. n. 21 del 25 febbraio 2010) e nel Piano di Indirizzo Territoriale della regione Toscana.”(bando)

In sostanza il bando permette la presentazione di progetti che riguardano immobili o siti di particolare pregio storico o paesaggistico e altri immobili di uso pubblico finalizzate alla fruizione culturale (biblioteche, teatri, archivi, centri documentazione). Inoltre la misura permette di finanziare progetti di conservazione del patrimonio immateriale relativo alla storia, al folklore e all’etnologia( ad esempio la digitalizzazione di archivi storici, la catalogazione di testimonianze orali conservate in centri di storia locale, ecc).

Questa misura non è riservata solo agli enti pubblici (Comuni e unioni di comuni) ma permette la partecipazione anche di enti religiosi e fondazioni ed enti senza fini di lucro.

Il Bando ha una dotazione di circa 750.000 euro e concede contributi del 100% con un massimale molto altro di 300 mila euro.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 15 novembre prossimo.

Dati i tempi delle graduatorie e delle istruttorie le assegnazione potranno essere fatte a primavera inoltrata in piena campagna elettorale e ci saranno 12 mesi per completare l’investimento. Ricordiamo che per presentare i progetti bisogna avere la proprietà del bene o la sua disponibilità almeno trentennale.

Nella precedente programmazione il Gal aveva finanziato nel settore culturale ben 15 progetti di comuni e due di enti religiosi per oltre 1.660.000 mila euro.

Il Gal Start aveva già pubblicato un altro bando per gli enti locali relativo alle strutture turistiche che scadeva il 10 luglio ma è stato prorogato ad ottobre in modo abbastanza incomprensibile visti i ritardi, dovuti principalmente alla Regione, con cui è partita la programmazione 2014-20 del LEADER del psr della Toscana. In questo modo le attività istruttorie andranno ad accavallarsi a quelle previste per il bando appena pubblicato.

Leonardo romagnoli
6.9.18

GAL Start – Bando 7_6_2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *