Pista ciclabile verso San Piero. Approvato il progetto definitivo

Pista ciclabile verso San Piero. Approvato il progetto definitivo

Tra i tanti progetti di valorizzazione turistica del territorio del Mugello spicca da anni quello relativo alla realizzazione di una pista ciclopedonale lungo la Sieve capace di congiungere attraverso vari percorsi il lago di Bilancino alla ciclopista che si sta realizzando lungo l’asta dell’ Arno. Un progetto che si inserisce nella logica di favorire una presenza turistica attenta alle caratteristiche ambientali del territorio e alla sua offerta gastronomica e agrituristica. Un turismo che incrementa la sua permanenza nella zona proprio perchè attratto dalle occasioni di tipo sportivo, naturalistico e culturale.

Del progetto si parla ormai da diversi anni e non mancano certo le difficoltà progettuali e per adesso ci sono solo  alcuni tratti nel comune di Scarperia e San Piero , quello tra Borgo San Lorenzo e Vicchio e qualcosa nel comune di Dicomano con il percorso Celle -Piandrati e Piandrati – Contea con la realizzazione della passerella sulla Sieve.

Adesso sulla base dell’accordo sottoscritto nel maggio del 2017 tra i comuni di Borgo San Lorenzo , Scarperia e San Piero e l’Unione dei comuni del Mugello è stato approvato il progetto definitivo di un nuovo tratto che da Larciano nel comune di Borgo porterà a congiungersi alla pista presente a San Piero a Sieve.

Le amministrazioni locali avevano cercato di accedere al bando per le piste ciclabili ma la proposta mugellana non è stata finanziata perchè esterna ai centri abitati e per i finanziamenti si parla invece di mutui a tasso zero concessi dal Credito Sportivo sulla base di un accordo con Anci. In occasione dell’accordo firmato con Rfi per gli interventi sulle tratte ferroviarie del Mugello si era parlato di un milione di euro per piste ciclabili , ma anche in questo caso con una dicitura che impedisce l’uso di queste risorse per la pista lungo Sieve :”implementazione delle ciclovie afferenti alle stazioni ferroviarie predisposto dalle Unioni dei Comuni, in un’ottica di interscambio treno-bici”.

Il progetto riapprovato nel mese di ottobre scorso avrà un costo di 800.000 euro e prevede un tratto di 4.160 metri di cui 1935 nel comune di Borgo San Lorenzo e 2225 in quello di Scarperia e San Piero.

Per superare la provinciale di Cardetole dall’attuale percorso nel comune di Borgo che termina a Larciano è previsto un tratto promiscuo di circa 150 metri ovvero il 3,5% dell’intero progetto nel rispetto della normativa sulle piste ciclopedonali che parla di meno del 10%.

Una volta completato il progetto sarà possibile percorrere a piedi o in bici una pista di quasi 16 km da San Piero a Sieve a Vicchio e con un tratto aggiuntivo verso la zona di Pianvallico.

I tempi di realizzazione sono stabiliti in 4 mesi ma prima dovrà essere espletata tutta la procedura di espropriazione dei terreni, se non interverrà un accordo bonario con le proprietà come è avvento in altre circostanze, che potrebbe non essere breve, per poi procedere al progetto esecutivo.

Altri progetti riguarderebbero il prolungamento verso Dicomano per circa 8 km e da San Piero verso Bilancino , ma in questi casi non siamo neppure ad un’ipotesi preliminare.
L’eventuale ciclabile verso Bilancino potrebbe essere inserita nel progetto di spostamento della regionale 65 nell’ambito del “progetto Cafaggiolo” ma anche in questo caso i tempi sembrano procedere molto lentamente. Intanto un po’ di manutenzione sui tratti esistenti sarebbe più che gradita.

LR

7.11.18

5_B_PlanimetriaLarcianoSanPiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *