Incendiò autovelox a Scarperia, condannato a nove mesi e risarcimento danni

Incendiò autovelox, condannato a nove mesi e risarcimento danni
Responsabile identificato da indagini congiunte Polizia municipale-Carabinieri

Nove mesi di reclusione, risarcimento dei danni e refusione delle spese legali. Questa la pena inflitta dal Tribunale di Firenze all’uomo che nel 2012 si rese responsabile di un gravissimo atto vandalico all’autovelox in località Borgo Rinzelli, nell’allora comune di Scarperia (oggi Scarperia e San Piero). Il fatto è accaduto una notte di 5 anni fa quando alla postazione fissa si avvicinò un’auto e ne uscì un individuo che la cosparse di benzina e la incendiò, danneggiando il box e lo strumento di misurazione della velocità. Alla sua identità si è risaliti attraverso una accurata attività d’indagine condotta congiuntamente dalla Polizia municipale e la locale stazione dei Carabinieri, con la raccolta di una serie di indizi concordanti e l’analisi delle riprese video di telecamere di sorveglianza locali, che ha portato prima all’identificazione del veicolo e poi all’autore del danneggiamento. Nel processo a carico dell’uomo il Comune si era costituito parte civile, assistito dall’avvocato Giacomo Consoli. Di recente la sentenza del Tribunale di Firenze con la condanna a 9 mesi di reclusione e al risarcimento dei danni a favore del Comune, oltre al pagamento delle spese legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *