Gli interventi di Rete Ferroviaria a Dicomano

Dicomano: stazioni Fs e viabilità, lavori per 13 milioni e mezzo

Rfi ne ha illustrato i dettagli in assemblea pubblica, partenza prevista a luglio

Ammontano a 13 milioni e mezzo d’euro gli interventi infrastrutturali che Rfi realizzerà nel comune di Dicomano. E’ quanto emerso dall’assemblea pubblica a cui hanno partecipato rappresentanti della Direzione investimenti di RFI e il sindaco per illustrare nel dettaglio il programma di riqualificazione delle stazioni ferroviarie di Dicomano e Contea-Londa, e della viabilità limitrofa, con migliorie verso l’utenza e modifiche infrastrutturali per velocizzare gli incroci, per un investimento di 9,15 milioni. Oltre a questi interventi è prevista l’eliminazione del passaggio a livello al Km 14+311 in prossimità della stazione del capoluogo e quello al Km 17+685 all’intersezione con la SS67 in località Sandetole che comporterà un assetto viario alternativo e viabilità di ricucitura, per 4,35 milioni di investimento.

La stazione di Dicomano sarà interessata da un intervento di riqualificazione generale con nuove pensiline per l’attesa e nuovi marciapiedi rialzati per migliorare l’accessibilità del treno, rampe di accessibilità al marciapiede e collegamento con viale Gramsci (da qui tramite un nuovo percorso pedonale e nuova viabilità), sottopasso pedonale verso via Vittorio. Nella frazione di Sandetole sarà eliminato il passaggio a livello con la modifica della viabilità e un sottopasso ferroviario, mentre la stazione sarà riqualificata con nuovi marciapiedi rialzati per migliorare l’accessibilità al treno e nuove pensiline, rampa di accessibilità al marciapiede e sottopasso pedonale verso via San Biagio.

Secondo il cronoprogramma di Rfi i lavori saranno realizzati in circa 2 anni e mezzo, con inizio nel secondo semestre di quest’anno e conclusione nel secondo semestre del 2021.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *