Alluvioni

Alluvioni di Giorgio Nebbia    Ogni anno delle piogge intense, magari imputabili al cambiamento climatico che surriscalda il pianeta, tanto per dare la colpa a qualcuno, fanno uscire l’acqua dagli argini di fossi, torrenti, fiumi, sulle colline e nelle pianure, allagano e distruggono sottopassi, strade con i tombini che esplodono, campi coltivati con i loro faticati raccolti, fabbriche ...

Il decreto insicurezza

Decreto sicurezza, l'esempio perfetto di un governo di falsari (e di un’opposizione in bambola) Salvini che rafforza i suoi nemici, i Cinque Stelle che battono il record di ipocrisia, il Pd che riesce a opporsi prendendo in prestito il linguaggio leghista: peggio di così non si poteva fare di Giulio Cavalli www.linkiesta.it Se arrivasse un alieno oppure qualcuno senza ...

Maltempo e cinismo

Anche il maltempo è colpa dell’Europa: ormai il cinismo di Salvini non conosce limiti di Francesco Cancellato www.linkiesta.it Servono 40 miliardi per mettere in sicurezza il territorio, ma l’Europa non ce li lascia spendere: questo il Salvini-pensiero, che strumentalizza una tragedia ambientale per la propria personale crociata contro la Commissione Europea. È in buona compagnia, peraltro: lo fece ...

Lavorare tanto, guadagnare poco (o niente): la povertà non è stata abolita, anzi

Pov

Lavorare tanto, guadagnare poco (o niente): la povertà non è stata abolita, anzi Non basta avere un lavoro per scongiurare il rischio povertà. Dal 2010 al 2017 sono raddoppiate le famiglie a intensità di lavoro molto alta e a reddito molto basso. E la tendenza va sempre peggiorando di Gianni Balduzzi www.linkiesta.it La povertà sarà abolita, ci è stato detto. ...

Fermare la barbarie

Con i migranti per fermare la barbarie Migranti. Le conseguenze della crisi economica si stanno manifestando come crisi di civiltà. Sulla paura e il disorientamento della gente soffia il vento della propaganda di Luigi Ciotti Ci sono frangenti della storia in cui il silenzio e l’inerzia diventano complici del male. Questo è uno di quelli. Le conseguenze della crisi ...

Bambini nemici

Bambini nemici 23 ottobre 2018  www.comune-info.net di Gianluca Gabrielli* E chi se la ricorda questa storia? Dai, è passato un secolo! Eppure vale la pena raccontarla, tirarla fuori dai vecchi cassetti. Ascoltala, vedrai che parla anche di noi, di quello che potremmo voler essere. In fondo siamo noi, volenti o nolenti, a scegliere il nostro passato. 1919 Sono gli ultimi giorni ...

Stranieri in Italia: nessuna invasione, anzi. Nel 2017 sono diminuiti

Stranieri in Italia: nessuna invasione, anzi. Nel 2017 sono diminuiti di Redazione Resi noti i dati "Dossier Statistico Immigrazione", realizzata dal Centro Studi e Ricerche Idos. Ad oggi sono 5 milioni e 333 mila gli stranieri regolarmente presenti in Italia, 26 mila in meno rispetto al 2016: il loro numero è pressoché "stabile intorno ai 5 milioni" ...

Il sistema Sprar e l’economia locale

Se i rifugiati danno posti di lavoro agli italiani 16.10.18 Francesco Amodio, Angelo Martelli e Maria Chiara Paoli www.lavoce.info Prima di cancellare la rete Sprar, il governo dovrebbe procedere a una rigorosa valutazione. Non solo per raccogliere dati certi su richiedenti asilo e rifugiati accolti. Ma anche per calcolare il valore dell’indotto generato dai centri accoglienza. Il sistema Sprar e ...

Cosa è (e cosa non è) il reddito minimo degli altri paesi europei

Cosa è (e cosa non è) il reddito minimo degli altri paesi europei di Giovanni Perazzoli, da Stradeonline.it Comprensibilmente il reddito minimo condizionato degli altri paesi europei suscita molta perplessità in Italia. È difficile orientarsi, anche perché il principio sembra cozzare con il senso comune. Come? Chi non lavora ha un reddito? Nonostante esistessero da lungo tempo, ...

Un sentiero pericoloso

Gianfranco Viesti Le derive di stampo autoritario della Lega richiedono posizioni più nette Un sentiero pericoloso 15 ottobre 2018 www.rivistailmulino.it “Sono come le zecche dei cani”. Questa la definizione data da un cittadino di Lodi, davanti alle telecamere, dei bambini stranieri che una assai controversa delibera comunale esclude da mense e trasporto scolastico. Non si tratta di un caso isolato, ...

Rilanciare gli Sprar… per tutti!

Rilanciare gli Sprar... per tutti! di   Angelo Moretti da www.vita.it Una proposta innovativa? Eccola: rilanciamo gli Sprar come centri comunali di welfare generativo, aperti a tutti C’è un servizio straordinario nel panorama del welfare italiano, ma si è contraddistinto negli ultimi 15 anni per lo iato tra la sua utilità strategica e la sua cacofonia, lo SPRAR. Questo acronimo così ...

Mai offendere i poveri

Un dibattito incompetente. Mai offendere i poveri www.avvenire.it di Luigino Bruni martedì 9 ottobre 2018 Il primo e radicale problema di chi scrive, legifera e si occupa di povertà è l’incompetenza, perché non essendo in genere poveri non possediamo quella conoscenza specifica che ha soltanto chi è dentro una condizione di povertà. I discorsi e le azioni sulle povertà sono ...

Quella che ha fatto veramente il sindaco di Riace

Mimmo Lucano non c’entra nulla col business dell’immigrazione (e voi ci siete cascati ancora) Sette capi d’imputazione rigettati, niente corruzione, niente truffe, niente abuso d’ufficio, niente arricchimento personale: questa è la realtà, a proposito del sindaco di Riace. Tutto il resto, è propaganda e fake news di Giulio Cavalli 3 Ottobre 2018  www.linkiesta.it Se qualcuno stamattina al bar oppure in treno ...

La guerra contro Riace

La guerra contro Riace Roberta Ferruti | 2 ottobre 2018 www.comune-info.net C’è un comune noto in tutto il mondo per l’accoglienza diffusa dei migranti tra le case del borgo, un paese destinato a morire rinato con le sue botteghe di nuovo abitate, i consigli comunali in piazza, ma anche con i sentieri attrezzati e le fattorie ...

L’invenzione dell’identità italiana

L’invenzione dell’identità italiana 24/09/2018 - di Tomaso Montanari www.volerelaluna.it «“Identità” è una parola pericolosa: non ha alcun uso contemporaneo che sia rispettabile». L’ammonizione dello storico inglese Tony Judt (2010) era stata avanzata, poco prima e in termini ancora più espliciti, dall’economista indiano Amartya Sen in Identità e violenza. Recensendo quel libro, Mario Vargas Llosa ha scritto che la domanda che sorge di ...